Seminario: Produzione di carboni attivi da biomasse residue (Firenze Oss. Ximeniano)

Seminario

PRODUZIONE DI CARBONI ATTIVI DA BIOMASSE RESIDUE

Franco Berruti 

Anastasia Colomba and Cedric Briens Institute for Chemicals and Fuels from Alternative Resources (ICFAR) Department of Chemical and Biochemical Engineering Western University, London, Ontario, Canada

Il seminario avrà luogo il 13 giugno 2016 presso il Laboratorio di Climatologia Urbana - Osservatorio Ximeniano, Via Borgo San Lorenzo 26 - Firenze

 Partecipazione libera , per informazioni info@ichar.org

Scarica la sintesi del seminario

Scarica la presentazione del Prof. Berruti in .pdf (7.2MB)

Sintesi

I carboni attivi sono il materiale adsorbente più comunemente usato, con un mercato mondiale che prevede di superare i 3 miliardi di dollari nel 2017. Le loro applicazioni includono il trattamento delle acque reflue, la depurazione dell'aria, la rimozione di contaminanti e molti altri. In questo studio, diversi residui agricoli e forestali sono stati studiati come precursori per la produzione di carboni attivi e successivamente testati per la rimozione di inquinanti tipici. Un innovativo microreattore a scala di laboratorio con eccellenti caratteristiche di miscelazione e di trasferimento di calore è stato sviluppato e utilizzato per lo screening dell'impatto delle condizioni di pirolisi (da veloce a lento pirolisi) e dell'attivazione sulle proprietà del prodotto finale. Tra le biomasse residue testate sono state individuate le materie prime ottimali, le condizioni di pirolisi e di attivazione. I carboni attivi derivati dai due migliori materiali sono stati utilizzati per la rimozione di contaminanti, come acidi naftenici da sabbie bituminose e ammoniaca e mercurio da acque di scarico dimostrando di avere prestazioni maggiori rispetto ai carboni attivi commerciali. Inoltre, la presentazione, descriverà le tecnologie dei nostri reattori, che vanno dalla scala di laboratorio (da 1 a 10 kg/h) con letti fluidizzati e reattori meccanicamente fluidizzati, ai più grandi (2.5 tonnellate al giorno) con un pirolizzatore meccanico a reattore a letto fluido (foto di seguito). La presentazione includerà, inoltre, una panoramica generale delle attività di ricerca e sviluppo svolte presso l'Istituto per Sostanze Chimiche e Combustibili da Risorse Alternative (ICFAR).

  



Associazione Italiana Biochar
Via Borgo San Lorenzo, 26 - 50125 - FirenzeEmail: info@ichar.org
P.IVA.: 06469480484C.F.: 06469480484